martedì 30 dicembre 2014

Un calendario super sexy, firmato da Bruno Oliviero, per i bambini malati di fibrosi cistica

Un anno da...favola con la bellissima Kyra Kole. L'attrice e dj ungherese, musa di Bruno Oliviero, interpreta le fiabe più belle di tutti i tempi per 12 mesi carichi di sensualità e... solidarietà. Il Calendario 2015 infatti, firmato dal fotografo delle dive, è dedicato all'Associazione Biancaneve, che aiuta i bambini malati di fibrosi cistica. 

Vestita ora da Coniglietta, ora da Cenerentola, Cappuccetto Rosso o La bella addormentata nel bosco, Kyra si trasforma mese dopo mese in una eroina delle fiabe dietro il sapiente obiettivo di Bruno Oliviero. E nei costumi fiabeschi la sexy dj è in giro per l'Italia dalla scorsa estate con I gemelli diversi.


 Bionda, conturbante e seducente la bella ex ballerina di "Ciao Darwin", un metro e ottanta di altezza e curve mozzafiato, posa per 12 scatti da lasciare a bocca aperta e promette un anno... fiabesco! 

Jonny Groove e Jovanotti, il remix di "Sabato" è l'hit di Capodanno!

Chi meglio di Jonny Groove poteva rispondere all'appello di Jovanotti di remixare il suo ultimo singolo "Sabato"? Emblema del "popolo della notte" che invade le discoteche fino all'alba, Jonny Groove ha subito colto l'occasione di reinterpretare l'ultimo singolo di Jovanotti concentrandosi sul "Sabatosera" il momento clou della settimana dei discotecari di tutto il mondo. Jovanotti ha apprezzato (e twittato): l'hit di Capodanno è servita.


D'altra parte quello di Groove è uno dei personaggi più amati di Giovanni Vernia, il quale gode, tra l'altro, di un fortissimo seguito in Rete. Vernia poi non è nuovo a questo genere di operazioni musicali e i precedenti "Essiamonoi", singolo e compilation, e "Move It" si rivelarono subito delle hit di grande successo.

Nella versione di Jonny Groove il ritornello di Lorenzo, "è sempre sabato" diventa "è sempre sabatosera". Anche il video Sabatosera RMX, realizzato dallo stesso Vernia, è un remix della clip originale reinterpretata dalla mente "deviata" di Jonny Groove in chiave immancabilmente discotecara, con se stesso, munito degli immancabili pantaloni muccati, alla testa di fiumi di giovani scatenati all'urlo "E' sempre Sabatosera".

domenica 28 dicembre 2014

Balotelli, serata in dolce compagnia: dopo cena sale in auto con due ragazze

Mario Balotelli non si fa mai mancare al compagnia femminile. Balo è stato intercettato in dolce compagnia a Manchester: dopo aver cenato al ristorante San Carlo insieme ad un amico e due ragazze, ha fatto salire queste due nella sua auto per proseguire la serata. Cosa ne penserà la ex Fanny Neguesha?

Michael Schumacher piange: una speranza per famiglia e tifosi

Siamo allo scadere dell'anno dal brutto incidente sugli sci che ha sconvolto la vita di Michael Schumacher e della sua famiglia. Trecentosessantacinque giorni dopo sulla salute del campione tedesco regna l'incertezza, impossibile parlare di prognosi e varcare la riservatezza chiesta dalla moglie. Ma c'è una speranza: Schumi piange, talvolta e misteriosamente, ma piange. Un segno di vita che è una speranza per tutti, tifosi, moglie e figli.


Il dettaglio, piccolo ma importantissimo, lo ha rivelato il nostro Giorgio Terruzzi in un articolo apparso sul Corriere della Sera. Nella sua stanza Schumacher piange, si commuove quando sente i figli, la moglie o i suoi cani, che finalmente possono trovare in un piccolo gesto una corrispondenza con l'uomo che da un anno stanno accudendo con fatica e dedizione. Nessuno si è mai rassegnato e Schumi con questo gesto dimostra che sta ancora lottando, vincerà. Dati certi per una prognosi, una previsione, un commento non ce ne sono, sappiamo solo che il tedesco è assistito da una squadra efficiente per sconfiggere una grande ingiustizia trovata sugli sci. La sua famiglia l'aspetta, i tifosi e anche noi, con fiducia.

Grecia, traghetto in fiamme: incendio sotto controllo, ma soccorsi restano difficili

Incubo in mezzo all'Adriatico: un traghetto della compagnia italiana "Vismar di Navigazione" con a bordo oltre 450 persone è in fiamme e alla deriva tra l'Albania e l'Italia dopo che un incendio sviluppatosi dal garage ha interessato diversi ponti della nave. Al momento l'incendio sarebbe stato isolato al ponte 5, anche se le fiamme continuano a vedersi anche a distanza.
Scialuppe in acqua alle prime ore del giorno - L'allarme è scattato nelle prime ore della mattina quando il traghetto si trovava ad una ventina di miglia dalle coste albanesi: le fiamme hanno cominciato a divorare tutto quel che incontravano sul loro percorso, costringendo il comandante a dichiarare l'abbandono della nave. 150 persone sono riuscite a mettersi in salvo a bordo delle scialuppe di salvataggio e successivamente sono stati trasferiti su un mercantile che si trovava nella zona e che ha raccolto l'allarme.

Navi dirottate in zona, ma condizioni meteo rendono difficili i soccorsi - Immediati sono scattati i soccorsi: dalla Grecia e dall'Italia sono partiti elicotteri e motovedette e sulla zona dell'incidente sono stati dirottati almeno una mezza dozzina di navi civili. Le operazioni per evacuare le centinaia di persone a bordo, però', sono rese molto difficili dalle pessime condizioni meteo: sia i mezzi in mare, sia gli elicotteri della Marina e dell'Aeronautica oltre al mare forza otto, con onde di 5 metri, hanno trovato in zona un violento temporale e una visibilità molto scarsa.

Una motovedetta delle Capitanerie di Porto è riuscita ad arrivare sotto bordo ma non ha potuto ancora iniziare le operazioni di evacuazione. Un elicottero è invece riuscito a portare in salvo 8 persone, di cui 3 bambini e 4 donne, che si trovano nella base dell'Aeronautica a Galatina (Lecce) assieme alla prima persona che era stata trasferita dalla nave, in italiano di 58 anni di origine albanese e che era rimasto ferito in modo lieve: sono state visitate dai medici e sembrano tutti in condizioni non preoccupanti, manifestando soltanto dei sintomi di ipotermia.

Un passeggero: "Le scarpe iniziavano a fondere" - "Le nostre scarpe avevano iniziato a fondersi mentre eravamo nella zona della reception". Lo ha raccontato alla tv greca Mega uno dei passeggeri tratti in salvo. L'incendio si è sviluppato nel garage dove c'erano circa 195 vetture. Versioni contrastanti sul numero delle persone a bordo: secondo le autorità di Atene, in tutto sul traghetto c'erano 478 persone, 268 di nazionalità greca. I membri dell'equipaggio sarebbero 56, 34 greci e 22 italiani.

Renzi: "Con Samaras seguiamo la vicenda" - Su quanto sta accadendo è intervenuto anche il premier italiano, Matteo Renzi. "Stiamo seguendo la vicenda del traghetto tra Grecia e Italia, in contatto con il premier Samaras e con il massimo coinvolgimento della nostra Marina", ha scritto il presidente del Consiglio su twitter.

Scontro tra due navi a largo di Ravenna: una affonda. "Ci sono feriti e dispersi"

Nelle acque davanti a Ravenna due navi mercantili sono entrate in collisione. Una delle due navi, un mercantile turco sarebbe affondato. Una persona è stata recuperata dai soccorritori già sul posto. La collisione, a due miglia a largo di Ravenna avrebbe coinvolto un mercantile battente bandiera del Belise e uno turco.  TRE DISPERSI Soccorsi ancora difficili a Marina di Ravenna, dove, poco distante dall'imboccatura del porto, una nave turca è affondata in seguito alla collisione tra due mercantili. A quanto risulta alla sala operativa della Guardia Costiera, degli 11 componenti dell'equipaggio, quattro sono stati recuperati, tre sono ancora in mare ma sotto il controllo della Guardia costiera che li sta recuperando, uno è impigliato nel relitto ma a vista dei soccorritori, tre invece mancano all'appello e risultano dispersi.

Heather Parisi: "Ho detto no a due talent"

E' mamma di quattro figli, vive in Cina con il marito e manca dalla tv da tantissimi anni. Riecco Heather Parisi che in una intervista al settimanale "Gente" parla della sua nuova vita e racconta di voler tornare a lavorare in Italia. Anche se il ruolo di giudice nei talent non le piace: "Nei mesi scorsi mi hanno chiesto di sedermi nella giuria di due show ma ho detto no".

"Ci ho pensato su, ho detto no grazie - racconta la showgirl - Sono dinamiche che non mi scaldano il cuore, spettacoli che non seguo. Giovani presi e dati in pasto al pubblico senza costruirci sopra una carriera. Tutto di fretta, tutto di corsa. Se penso che noi, per costruire due balletti, lavoravamo una settimana intera dodici ore al giorno...".

Heather ha però voglia di tornare a lavorare in tv: "A volte, quando arriva qualche telefonata di lavoro dall'Italia, spero sia così poco allettante da non farmi cadere in tentazione e portarmi via da questo mio bellissimo mondo. Intendiamoci, l'idea di tornare in tv non l'ho abbandonata, ma ho il privilegio di poter scegliere se lavorare o no. Ormai manco da sei o sette anni, non ricordo neanche più. Se la proposta ha un senso, una coerenza con la mia storia professionale, volentieri, se no me ne resto felicemente qui a districarmi tra corsi di tennis, kung fu e compiti a casa".

‘Chi ha incastrato Roger Rabbit’, le curiosità da sapere sul film: una scena fu tagliata

Chi ha incastrato Roger Rabbit‘ è un cult e un film che si rivede volentieri ogni Natale, ma ci sono tanti aneddoti sconosciuti ai più.Ecco le cose che i fan dovrebbero sapere.
 Chi ha incastrato Roger Rabbit‘ è un cult e un film che si rivede volentieri ogni Natale, ma ci sono tanti aneddoti sconosciuti ai più.Ecco le cose che i fan dovrebbero sapere.
Le avventure del coniglio Roger e della sexy Jessica Rabbit, ispirate da un romanzo di Gary Wolf, sono ormai note in tutto il mondo. Il New York Times, nel 2012, lo ha inserito il film nella sua lista dei 1000 migliori film di sempre.

 
PERSONAGGI DEI CARTONI Una curiosità da conoscere è che nella pellicola fanno la loro comparsa 27 personaggi Disney, 9 della Warner Bros., 1 della Metro-Goldwyn-Mayer, 2 della Paramount Pictures, 2 della Universal Studios e 3 della Terrytoons. Tutti insieme appassionatamente.  IL REGISTA Terry Gilliam era stato scelto alla regia del film, ma rifiutò il ruolo poiché, secondo lui, il progetto era troppo difficile da realizzare. Il regista, tuttavia, si pentì successivamente della sua decisione. Dopo il successo al botteghino di “Ritorno al futuro” e “All’inseguimento della pietra verde”, Zemeckis convinse la Disney delle sue capacità.  LA SCENA TAGLIATA Per questioni di durata fu eliminata una scena con protagonista Bob Hoskins: il suo personaggio tornava al locale dove lavora Jessica Rabbit, ma veniva catturato dal giudice e da Bongo, il gorilla-usciere del club, e portato a Cartoonia dalle faine. Qui gli veniva attaccata sulla testa una maschera animata a forma di maiale, che il detective avrebbe rimosso una volta tornato di corsa a casa. Inoltre, in molti tentarono di tagliare altre scene perché “piene di allusioni sessuali”, ma il regista non volle apportare altre modifiche.

 LE RIPRESE I cartoni furono inseriti con il computer , ma per facilitare l’interpretazione degli attori vennero utilizzati dei pupazzi e dei manichini. In moltissime scene dove i cartoni spostano o possiedono nelle loro mani degli oggetti reali, questi ultimi vengono mossi tramite l’utilizzo di fili, proprio come le marionette.  GLI INCASSI Alla sua uscita nei cinema, il film ottenne un grandissimo successo ed incassò a livello mondiale circa 329 milioni di dollari, diventando, all’epoca, il 20° film più redditizio della storia del cinema e il secondo film più visto nel 1988 dopo “Rain Man – L’uomo della pioggia”. “Chi ha incastrato Roger Rabbit” fu acclamato da pubblico e critica. Il famoso sito Rotten Tomatoes riportò che il 98% delle 46 recensioni professionali aveva dato un giudizio positivo sul film.

Il figlio di Ronaldo e la bella maestra 27enne. La foto fa il giro del web: ma lui ha 14 anni

Tale padre tale figlio. E così Ronald, figlio del fenomeno del calcio Ronaldo e di Milene Domingues, è comparso sui social con la sua nuova fiamma. Niente di strano se non fosse che il giovane brasiliano è fin troppo giovane: ha solo 14 anni, mentre lei ne ha 27.
Ronald e Lu Bernardi, giovane maestra brasiliana, si sono conosciuti in discoteca e, a quanto scrivono i giornali brasiliani, il ragazzo avrebbe dimostrato grande intraprendenza, nonostante la giovanissima età.

Finita al centro della polemica, Lu ha provato a difendersi: “Giuro che non sapevo della sua età. Quando ci siamo conosciuti era il più alto tra tutti i presenti, come potevo pensare che un ragazzone di 1,85 fosse minorenne? Mi ha mentito, dicendomi di avere 18 anni, io non mi sono accorta di niente neanche dalle sue parole, sembrava molto maturo”.

martedì 23 dicembre 2014

Sette studentesse rimangono incinte dopo 5 giorni in gita scolastica: genitori furiosi

Erano partite in gita scolastica tutte e 28 dalla città di Banja Luka, in Bosnia, per andare a visitare i musei e le bellezze di Sarajevo. Quando sono tornate, sette di loro, fra i 13 e i 15 anni, non si sono ripresentate a scuola: nei cinque giorni passati fuori casa erano rimaste incinte. Sembra la trama di un film. In realtà è solo il caso più eclatante di un fenomeno crescente che allarma l'intero Paese: quello di un enorme numero di adolescenti che hanno rapporti sessuali in età sempre più precoci.  Ora i genitori delle sette ragazzine sono furiosi e pretendono di sapere per quale motivo gli insegnanti non abbiano assicurato la necessaria sorveglianza nei confronti delle loro figlie minorenni. Ma, diretti interessati a parte, la questione sta provocando accese polemiche sull'educazione sessuale in tutta la Bosnia, dove il numero di ragazze sessualmente attive di età fra i 13 e i 15 anni (esattamente l'età delle protagoniste di quest'ultimo caso) è aumentato significativamente.   Senad Mehmedbasic, un ginecologo di Sarajevo, dice che il trend di crescita delle gravidanze tra le minorenni in Bosnia è preoccupante. «Questa è la tendenza di oggi - dice - Ma noi adulti non possiamo continuare a permettere che i nostri figli ricevano informazioni sul sesso in strada e non a scuola, lasciando che poi la vita li colpisca duramente. Dobbiamo essere più diretti nell'educazione sessuale dei ragazzi, istituti scolastici e genitori dovrebbero svolgere un ruolo più forte. È ovvio che a quell'età i bambini non abbiano nozioni sufficienti in materia: di conseguenza cominciano ad avere rapporti senza capirne le possibili conseguenze». Sono molte le ragazze che in Bosnia cercano consigli da esperti on-line. InSerbia Network News racconta di una ragazza che ha scritto: «Mi piacerebbe fare sesso con il mio ragazzo, anche se ho solo 14 anni, ma temo che sarò giudicata male». Come se il problema fosse solo il giudizio.In tutta l'area, in ogni caso, il fenomeno è diffusissimo. Il Coordinatore nazionale per la salute riproduttiva della Repubblica serba, Nenad Babici, ha ammesso che sempre più bambini nel suo Paese cominciano ad avere rapporti sessuali all'età di 13 o 14 anni. Per Babici, comunque, nel caso delle sette ragazzine di Banja Luka gli insegnanti non vanno condannati: la colpa, secondo lui, è delle istituzioni e delle negligenze dei genitori nell'educazione dei figli.

fonte

Legge di Stabilità, dalle imprese alle famiglie: ecco cosa cambia

Il bonus da 80 euro diventa strutturale e viene affiancato dal bonus bebè, il Tfr si potrà chiedere in busta paga e le nuove assunzioni saranno facilitate da sgravi Irap: ecco le norme principali della legge di stabilità che potrebbe ottenere il via libera finale in serata.  

 FAMIGLIE
 
- BONUS. Diventa strutturale il credito d'imposta Irpef per i lavoratori dipendenti: 960 euro per redditi sotto 24mila euro.
- BONUS BEBÈ e FAMIGLIE - Dal 2015 al 2017 arrivano 960 euro al mese per i nuovi nati se l'Isee familiare non supera i 25 mila euro.45 mln di euro vengono poi destinati per spese per il mantenimento dei figli di famiglie con Isee sotto gli 8.500 euro. Ok anche a 5 milioni per le adozioni internazionali.

- CASA. Niente aumento Tasi anche per il 2015.
- SCUOLA. Arriva il Fondo «La buona scuola». 1 miliardo di euro per il 2015 per un piano straordinario di assunzioni. Sì anche a 200 milioni di euro da destinare per le paritarie.
- TFR BUSTA PAGA - Dal 1 marzo 2015 al 30 giugno 2018 i lavoratori dipendenti del settore privato possano richiedere la quota maturanda del trattamento di fine rapporto in busta paga.
- CASSE E FONDI PENSIONE. La tassazione sulle casse previdenziali sale al 26% e quella sui fondi al 20%. Possibile un credito d'imposta che le fa scendere rispettivamente al 20 e al 11% purchè i rendimenti siano investiti in economia reale.
- ECOBONUS. Proroga delle detrazioni per ristrutturazioni, riqualificazioni energetiche e interventi antisismici.
- AMMORTIZZATORI. 2,2 mld di euro per il 2015-2016 e 2 mld annui dal 2017 in attuazione del Jobs act.
- BLOCCO CONTRATTI P.A. Ancora nessun rinnovo fino al 2016.
- E-BOOK. Ok all'Iva al 4% anche per i libri elettronici.
- CANONE RAI. Niente aumenti. Si pagherà come nel 2014.
- ETEROLOGA. Sì al Registro nazionale dei donatori di cellule riproduttive per la procreazione di tipo eterologo.  SOCIALE
- DA NON AUTOSUFFICIENZE A SCREENING NEONATALE. Arrivano 400 milioni per il fondo non autosufficienze, 20 milioni per l'inserimento al lavoro disabili e 5 per lo screening neonatale.
- SOCIAL CARD. Il Fondo aumenta di 250 milioni all'anno.
- EDILIZIA SOCIALE. 130 milioni fino al 2018 per l'edilizia residenziale pubblica e sociale.
- IMMIGRATI. Aumenta di 187,5 milioni di euro annui dal 2015 il Fondo nazionale per le politiche ed i servizi di asilo.
- PATRONATI. Ridotto a 35 milioni il taglio dei fondi ai patronati, che però vengono riformati.
- PARTITI. Rafforzate le norme per detrarre i versamenti in favore dei partiti, anche tramite donazioni.
- ELECTION DAY. Ok alle elezioni amministrative e regionali a maggio. Risparmio stimato circa 100 milioni.  IMPRESE
- FONDO GARANZIA PMI. La garanzia è destinata a tutte le imprese sotto i 499 dipendenti, non più solo alle piccole.
- FONDO PER ASSOCIAZIONI IMPRESE- Il fondo passa da 5 a 10 milioni di euro per promuovere la digitalizzazione.
- IRAP E COSTO DEL LAVORO. Deduzioni per il costo complessivo del personale dipendente. L'agevolazione vale anche per le imprese senza dipendenti, come gli artigiani, grazie ad un credito d'imposta Irap, pari al 10%, utilizzabile in compensazione. Abrogato il taglio Irap previsto nel dl Irpef.
- CREDITO D'IMPOSTA RICERCA E SVILUPPO. Ne beneficiano tutte le imprese e non più solo quelle con fatturato sotto i 500 mln di euro ma scende dal 50% al 25% delle spese in più rispetto agli investimenti dei tre anni precedenti. Raddoppia, a 5 mln di euro, il tetto massimo del credito, la durata sale a 5 anni.
- PATENT BOX. Nuova tassazione agevolata per i redditi derivanti dall'utilizzo e/o dalla cessione di brevetti o marchi.
- MINIMI. Per le partite Iva arriva un regime forfettario di con un'aliquota unica del 15% e soglie di ricavi diverse: da 15.000 euro per le attività professionali a 40.000 per il commercio. Potranno accedere anche i redditi di natura mista.
- SGRAVI PER ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO. Per tutti i nuovi assunti nel 2015, i datori di lavoro saranno esonerati, per massimo 36 mesi, dal versamento dei contributi previdenziali a loro carico al massimo per 8.060 euro all'anno.Sgravi anche per le assunzioni di lavoratori in mobilità.
- MADE IN ITALY - Arrivano altri 130 milioni di euro per il 2015, 50 milioni per il 2016 e 40 milioni per il 2017.
- NUOVA LEGGE SABATINI. Incrementato da 2,5 a 5 mld di euro il plafond massimo che la Cdp può mettere a disposizione delle banche per il finanziamento delle piccole e medie imprese.
- REVERSE CHARGE. Inversione contabile Iva anche per settore edile ed energetico nonchè per supermercati e discount.
- RAZIONALIZZAZIONE DELLE PARTECIPATE. Stop entro il 2015 alle partecipazioni non indispensabili a finalità istituzionali e quelle in società con attività analoghe a quelle svolte da altri enti. Stop alle società di soli amministratori o con un numero di amministratori superiore a quello dei dipendenti.  PRIVATIZZAZIONI
- POSTE. 535 milioni in attuazione di una sentenza Ue sugli aiuti di Stato . Rivisto il servizio universale: il postino suonerà meno e l'Agcom fisserà nuove tariffe.
- FS. Arrivano le norme per la cessione della rete elettrica Fs a Terna.  ENTI LOCALI E REGIONI
- DIPENDENTI PROVINCE. Per i primi due anni i lavoratori delle Province saranno ricollocati in altri uffici pubblici di Comuni e Regioni. Dal 2017 scattano le procedure di mobilità.
- COMUNI E REGIONI. Resta il taglio per oltre 1 miliardo ma sono ammorbiditi da una serie di agevolazioni. Idem per le Regioni. Tra queste,allentamento del patto di stabilità interno e rinegoziazione dei mutui.


fonte

sabato 13 dicembre 2014

Belen, rimosso il cartellone in intimo supersexy. I vigili: "Distraeva gli automobilisti"

Sarà stato per le maxi dimensioni del cartellone pubblicitario o per le forme hot di Belen riprese in tutto il loro splendore. Fatto sta che la pubblicità di una casa di intimo con protagonista la showgirl argentina ha mandato in tilt il traffico milanese ed è stata tolta.   La maxi affissione posta su Corso Buenos Aires all'altezza con via dei Palazzi è stata rimossa dalla polizia locale: "Il cartellone è pericoloso - spiegano - perché distrae gli automobilisti". 


In effetti negli scatti pubblicitari Belen non lascia spazio all'immaginazione, con il suo lato B esplosivo e il décolleté super hot.  Il sexy spot potrebbe essere sostituito da una più innocua pubblicità di un profumo.


fonte

venerdì 12 dicembre 2014

Stelle cadenti, tra sabato e domenica arriva la San Lorenzo invernale

Sarà la pioggia di stelle cadenti più intensa del 2014 quella che inonderà il cielo nella notte tra sabato e domenica: è infatti in arrivo il picco delle Geminidi, le meteore di dicembre che illuminano le notti più corte dell'anno.   A partire dalle ore 3:00 di domenica, nel cuore della notte, si conterà il numero maggiore di stelle cadenti, fino ad un centinaio ogni ora. «La Luna interferirà parzialmente, perché sorgerà nella seconda parte della notte, quella più favorevole alla visione delle famose scie», spiega l'astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope e curatore scientifico del Planetario di Roma.  



 Lo spettacolo sarà comunque salvo, perché «le Geminidi sono spesso luminose e relativamente lente, dunque - precisa l'esperto - dovrebbero mostrarsi in discreto numero. Considerato che quest'anno lo show delle Perseidi di agosto è stato di fatto cancellato dalla Luna, le Geminidi hanno le carte in regola per essere la pioggia di meteore più abbondante del 2014». Non serviranno binocoli o telescopi, perchè il miglior strumento per osservare le meteore sono gli occhi: basterà puntare lo sguardo verso la costellazione dei Gemelli, che sorgerà ad est la sera del 13 dicembre per poi alzarsi nel cielo nel corso della notte.  Il nome Geminidi, infatti, deriva proprio dalla costellazione dei Gemelli in cui si trova il radiante, ovvero il punto da cui sembrano provenire le meteore. Le Geminidi, in particolare, sono meteore abbastanza insolite, perchè non sono generate dalle polveri di una cometa, bensì dall'asteroide Phaeton 3200, che arriva molto vicino al Sole. «Il conseguente notevole riscaldamento - aggiunge Masi - potrebbe suscitare il rilascio di queste particelle polverose che incrociano il cammino della Terra».

fonte

sabato 6 dicembre 2014

Mediaset, è guerra tra Barbara D'Urso e Federica Panicucci: "Non si salutano"

Scontro silente tra le regine di Canale Cinque: Federica Panicucci e Barbara D'Urso
 Non è una novità che tra le due conduttrici non scorra buon sangue ma sembra, stando alle rivelazioni di Platinette, che l'astio continui. Dopo lo scabio di conduzioni a Pomeriggio Cinque, la perdita della corona per la D'Urso a Mattino Cinque, ci sarebbe stato anche un altro motivo di lite.



 La Panicucci doveva tornare sul piccolo schermo con "Tutti dicono I Love You", una trasmissione dedicata completamente all’amore. Il progetto è saltato ma Barbara ha deciso di inaugurare la nuova rubrica "Dimmi di sì" all'interno di Domenica Cinque.  




Platinette, inotre, svela che le due signore di Canale Cinque non si saluterebbero nemmeno nei corridoi di Mediaset, ignorandosi anche se a pochi centimetri di distanza. 

fonte

Arnold Schwarzenegger è di nuovo Terminator

Arnold Schwarzenegger torna al cinema nel ruolo che l'ha reso famoso. L'ex governatore della California veste infatti di nuovo i panni di Terminator in "Terminator Genisys". L'attesissimo reboot di Alan Taylor arriva nelle sale a luglio 2015 e vede nel cast Jason Clarke, Matt Smith, Emilia Clarke, Jai Courtney, J.K. Simmons e Byung Hun Lee. Ecco il trailer italiano.
  L'epica saga che ha segnato un'epoca si arricchisce di un nuovo capitolo. Quando Kyle Reese viene mandato indietro nel tempo da John Connor per salvare la madre, minacciata dagli androidi di Skynet, nulla è come ci ricordiamo: il luogotenente scoprirà finalmente la vera storia di Sarah Connor, adottata proprio da Terminator, e cresciuta sotto la sua protezione, addestrata ad affrontare un destino a cui fino all'ultimo cercherà di ribellarsi.

fonte

giovedì 4 dicembre 2014

Lady Gaga, confessione a cuore a aperto: "Sono stata violentata a 19 anni"

Tempo di confessioni per Lady Gaga che, ospite del programma radiofonico di Edward Stern, ha rivelato di essere stata violentata all'età di 19 anni. La cantante ha spiegato di essersi sottoposta ad anni di terapia psicanalitica per superare il trauma di quanto accaduto. ad una terapia intensa per superare il trauma. Nel suo ultimo album, "ArtPop", è contenuta una canzone ("Swine") che parla proprio di uno stupro.


Proprio da una domanda del conduttore su questa canzone è partito il racconto su questo episodio del passato. Stern ha chiesto a Gaga di spiegare il significato della canzone (il cui titolo significa "Porco"). Dopo che lo stesso conduttore ha suggerito che potesse alludere a uno stupro, ha chiesto a Lady Gaga se fosse stata violentata da un produttore discografico. A quel punto la cantante ha replicato: "Ho passato cose orribili di cui oggi posso ridere, ma solo perché sono stata sottoposta a terapia mentale e fisica per poter guarire durante gli anni. Ero in un guscio - ha aggiunto poi -. Non ero me stessa. Per essere onesti, avevo 19 anni. Frequentavo la scuola cattolica e poi è successo una cosa folle ed io ho pensato: 'Sono cosi' gli adulti?'. Ero molto ingenua".

Alla domanda se abbia mai affrontato lo stupratore, che all'epoca aveva 20 anni più di lei, Gaga ha risposto: "Penso che mi avrebbe terrorizzato. Una volta lo vidi in un negozio e rimasi paralizzata dalla paura. Perché è stato solo anni dopo che mi sono resa conto di quello che mi era capitato. Lui aveva 20 anni piu' di me, io ero solo una ragazzina". E ancora: "Non lo dissi a nessuno, neanche a me stessa per lungo tempo. E poi mi sono detta: Sai cosa? Tutto questo bere e queste sciocchezze, devi andare alla fonte, altrimenti non andrà via. Non andrà mai via'".


fonte

mercoledì 3 dicembre 2014

Rolling Stones, morto Bobby Keys, storico sassofonista. La band: "Siamo devastati"

Bobby Keys, lo storico sassofonista dei Rolling Stones, è morto nella sua casa di Franklin, nel Tennessee, all'età di 70 anni.   A dare la notizia è stato il tastierista Michael Webb, che ha suonato anche con Keys, il quale ha precisato che il musicista è morto dopo una lunga malattia. 



Il sassofonista ha accompagnato lo storico gruppo rock britannico nel suo tour fino a inizio anno quando si è dovuto ritirare a causa della malattia. «I Rolling Stones sono devastati dalla perdita del loro caro amico e leggendario sassofonista, Bobby Keys», si legge in un comunicato della band.  «Bobby ha dato un contributo musicale unico al gruppo fin dagli anni Sessanta. Ne sentiremo molto la mancanza». Originario del Texas, Key iniziò a suonare con Buddy Holly e The Crickets diventando presto un musicista apprezzato e famoso. Le sue collaborazioni includono anche John Lennon ed Eric Clapton.

fonte 


Isis, arrestati moglie e figlio del Califfo dello Stato islamico al Baghdadi

Una delle mogli e uno dei figli del ''Califfo'' dello Stato islamico, Abu Bakr al Baghdadi, sono stati arrestati dall'esercito libanese al confine tra Libano e Siria. Lo riferisce il quotidiano libanese As Safir, precisando che l'arresto è avvenuto qualche giorno fa «in coordinamento con servizi segreti stranieri». 


Secondo il quotidiano, la donna e il figlio sono stati bloccati dai servizi di intelligence dell'esercito a un valico di frontiera mentre cercavano di entrare in Libano dalla Siria usando documenti falsi.  Entrambi sono stati portati al ministero della Difesa a Yarze, sulle colline a est di Beirut, sulla strada che porta verso la frontiera con la Siria. Lo Stato islamico e il Fronte al Nusra, la branca siriana di Al Qaida, hanno compiuto lo scorso agosto incursioni in territorio libanese dalla Siria, ingaggiando intensi combattimenti con l'esercito di Beirut. Successivamente si sono ritirati, portando con sè una trentina di poliziotti e soldati come ostaggi, che minacciano di ucciderli se non verranno rilasciati diversi jihadisti detenuti in Libano. Tre degli ostaggi sono già stati giustiziati, due da Al Nusra e uno dall'Isis.

fonte

Loris, la madre riconvocata in Questura. Quanti dubbi sulla ricostruzione

E' stata convocata in questura a Ragusa, la madre di Loris Stival, Veronica. Molto probabilmente la donna sarà interrogata per accertare l'esatta dinamica della mattina in cui è sparito il figlio di 8 anni trovato ucciso poche ore dopo in campagna.
La mamma, sentita come persona informata dei fatti, sarebbe rimasta in Questura fino a tarda sera. 


Intanto, un nuovo colpo di scena nelle indagini sull'omicidio del piccolo Loris Stiva, ha caratterizzato la giornata di martedì. Un paio di slip blu per bambini con la scritta 'cool skater boy' con disegnato un cucciolo di lupo, sono stati trovati davanti alla scuola di Loris. Gli slip non sarebbero però stati riconosciuti dalla madre in serata.  Secondo alcune indiscrezioni, non confermate però dagli investigatori, il bimbo era senza slip al momento del ritrovamento.  «Per caratteristiche e natura» gli slip trovati davanti alla scuola di Santa Croce Camerina «potrebbero essere quelli» del bambino. Lo ha detto il dirigente della Polizia scientifica della Sicilia orientale, Giuseppina Neri, sottolineando che il bambino «era vestito, con i pantaloni slacciati e senza slip»  Un'animatrice che lavora in un campo scuola privato, Loredana Bizzini, ha notato l'indumento intimo a terra, sul marciapiede, ed ha avvisato polizia e carabinieri che sono sul posto.  Secondo quanto si è appreso è poco probabile che lo slip fosse lì già ieri perchè la zona è frequentatissima. Un'altra donna, una mamma con un bambino, ha detto agli investigatori di averli visti sulla strada e di averli messi sul marciapiede.  Interrogativi sulle telecamere. Al momento gli investigatori non sono ancora riusciti a individuare immagini di Loris nei momenti in cui il bambino sarebbe dovuto arrivare a scuola. Ma il materiale da visionare è tantissimo e le telecamere interessate sono di qualità molto diverse: occorrerà del tempo prima che sia completato il controllo sulle riprese disponibili. La madre del bambino ha detto di averlo lasciato all’angolo della scuola alle 8:30 del mattino, ma non è stato ancora possibile trovare immagini che documentino quei momenti. Nelle immagini visionate si vede l'auto della madre con cui il piccolo sarebbe stato portato a scuola ma non si vede Loris. La circostanza è stata confermata da fonti investigative secondo le quali, però, sono necessari approfondimenti, sia perchè le immagini non sono così nitide da poter dare certezze sia perchè non è stata completata la visione dei video a disposizione.  Agenti di polizia sono stati stamani nella scuola di Santa Croce Camerina frequentata dal piccolo Loris Stival. «Abbiamo dato i lavori didattici del bambino, il giornale di classe, le fotocopie. Tutto quello che serve ovviamente lo mettiamo a disposizione», ha spiegato a Radio1 la dirigente scolastica Giovanna Campo.  Rispondendo ad una domanda su come stanno vivendo questa situazione gli altri bambini, ha detto che «è venuto fuori il dolore, il dispiacere per la perdita del compagnetto, dell'amichetto. Lo hanno espresso attraverso i disegni e lo hanno detto...»  Orazio Fidone, il cacciatore che ha scoperto il corpo del piccolo Loris Stival, è tornato a casa solo nella notte scorsa, dopo una lunga deposizione davanti a Polizia e Carabinieri. L'uomo è uscito dalla sede della Questura di Ragusa dopo l'1:30 per tornare nella sua abitazione di Santa Croce Camerina. Ad attenderlo c'erano numerosi giornalisti e operatori. Non ha rilasciato dichiarazioni. Fidone è stato sentito, in assenza di avvocato, sul ritrovamento di munizioni nella sua abitazione. Secondo quanto si è appreso, non era in possesso delle necessarie autorizzazioni a detenerle. Il nuovo interrogatorio non è collegato con l'indagine sulla morte di Loris.  Tali accertamenti infatti non riguarderebbero l'inchiesta per sequestro di persona ed omicidio aperta dalla Procura di Ragusa, senza indagati. In Questura continuano intanto gli interrogatori di parenti, amici, conoscenti e vicini di casa del ragazzino e di suoi familiari: gli investigatori puntano a sentire la sua cerchia di conoscenze, convinti che Loris non sarebbe andato via con uno sconosciuto.  CACCIATORE INDAGATO Orazio Fidone, il cacciatore che tre giorni fa ha scoperto il corpo di Loris Stival, è indagato nell'ambito dell'inchiesta sulla morte del bambino. L'atto disposto dalla Procura è dovuto per eseguire un esame tecnico irripetibile: accertamenti su due vetture e vestiti dell'uomo. 

SUL CORPO NON C'È IL SUO DNA «No, non ci sono riscontri»: così fonti investigative commentano indiscrezioni di stampa sul ritrovamento di tracce di Dna di Orazio Fidona, il cacciatore che ha ritrovato Loris Stival morto, sul corpo del ragazzino di 8 anni ucciso a Santa Croce Camerina, nel Ragusano.

fonte

martedì 2 dicembre 2014

Gianna Nannini: "Quando a 14 anni ero pazza di Ranieri"

Gianna Nannini accantona per il momento il progetto di un album di inediti per reinterpretare in chiave rock 17 grandi classici della musica italiana. La cantante presenta a Tgcom24 "Hitalia": "E' un po' la mia vita raccontata con le canzoni". Come 'O sole mio': "La canto con Massimo Ranieri, ero una fan pazza di lui a 14 anni". Poi duetti anche con Gino Paoli ("lui è davvero rock") e con Vasco in "C'è chi dice no".
 E' stato difficile scegliere questi 17 brani?
La scelta delle canzoni si è basata sull'attrazione emotiva ma anche sulla mia storia e la mia vita. Ad ognuna di esse sono legata anche perché le ascoltavo da piccina. 


Perché hai pensato al progetto "Hitalia"?
In un certo qual modo mi deresponsabilizza dal lavoro che altrimenti avrei dovuto fare con un disco di inediti o come autrice. Ho trovato stimoli nel cercare di riarrangiare, sempre con il mio grande amico di lunga data e produttore Will Malone, i brani che hanno fatto la storia della musica italiana nel mondo.
Qual è stata la canzone che hai avuto più difficoltà ad interpretare?
Sicuramente 'O sole mio'. Ho un grande rispetto della lingua napoletana ed è difficilissimo cantarla in maniera precisa e lineare. Ma ho voluto lo stesso affrontare questa sfida difficilissima se pensiamo che nel mondo ne esistono ben 67 versioni. Ma non ce la poteva fare da sola.
E' così che è nata la collaborazione con Massimo Ranieri?
Ero pazza di lui lo confesso, a 14 anni. Lo seguivo nei concerti e gli ho anche offerto un passaggio in motorino ma lui mi aveva risposto che non poteva salire perché sarebbe stato impegnato per un film e non poteva rischiare di farsi male. Così l'ho seguito fino in albergo, eravamo a Viareggio, ho bussato alla sua porta e gli ho chiesto se potevo fargli una foto. E' sceso nella hall, è uscito fuori e gli ho scattato una immagine di lui davanti al mio motorino.

Poi vi siete più rivisti?

Dopo tanti anni. Gli ho detto 'Ehi Massimo ma ti ricordi di quella bambina che ti cercava sempre?'. Lui è rimasto stupito e mi ha detto 'Ma eri tu?!". Siamo scoppiati a ridere. Ho coinvolto Massimo perché è un interprete straordinario, non ce l'avrei fatta senza di lui. Lo ammetto.

 C'è anche un duetto con Gino Paoli in una stupefacente versione de "Il cielo in una stanza"...
Ha una voce bellissima, oggi più di ieri. Lui è veramente rock! Quando gli ho fatto ascoltare questa versione è impazzito di gioia!
"Caruso" è un evidente omaggio a Lucio Dalla, perché hai scelto proprio questa canzone del suo repertorio?
Sono affettivamente legata a questa canzone perché la ricollego alla perdita di una mia carissima amica. Mi sembra opportuno celebrare questo brano di Lucio che è entrato ormai tra i grandi classici della musica, conosciuto in tutto il mondo.
Non poteva mancare "Mamma"...
Non potevo non farla anche perché mia madre è venuta a mancare quest'anno. Glielo dovevo.

Questa festa della musica italiana sembra adatta per una tua partecipazione a Sanremo come superospite, andrai?

Ogni anno molti giornalisti mi chiedono se vado a Sanremo, per ora posso dire che non è previsto.
E' previsto invece un tour?
Sì e partirà in primavera. Ci sarà anche spazio per un gran concerto in Germania assieme ad una orchestra sinfonica.

Cdm: ok Agenda semplificazione P.a. Misure per fisco, welfare e imprese

Si tratta di un pacchetto di 38 azioni per semplificare il rapporto cittadini-burocrazia. Sì anche alla riforma della tassazione dei tabacchi e allo stato d'emergenza per l'attività della Croce rossa nella lotta all'Ebola.
Via libera del Consiglio dei ministri, secondo quanto si apprende, all'Agenda per la semplificazione della Pubblica amministrazione 2015-2017, un pacchetto di 38 azioni per semplificare il rapporto cittadini-burocrazia. Il piano interviene su cinque filoni: cittadinanza digitale, welfare, fisco, edilizia e impresa.


Non punibilità per reati lievi - Il Consiglio dei ministri ha dato l'ok anche alle misure che disciplinano la non punibilità delle condotte di lieve entità. Via libera anche alla delega per rivedere il regime dell'estradizione e delle rogatorie chieste dall'estero. E' stato invece rinviato il ddl sulla giustizia civile. Lo schema di decreto legislativo che incide sulle condotte di "particolare tenuità" dà attuazione alla legge delega 67/2014 sulla messa alla prova e le misure alternative al carcere. Si prevede che possa scattare l'archiviazione per tenuità del fatto per tutti i reati sanzionati con una pena detentiva non superiore nel massimo a 5 anni o con una sanzione pecuniaria, prevista da sola o in aggiunta al carcere. Sono ricompresi alcuni reati contro il patrimonio, come furto semplice, danneggiamento, truffa, ma anche violenza privata o minaccia per costringere a commettere un reato. E' previsto che l'archiviazione possa scattare in qualsiasi fase del procedimento, ma la quota maggiore è attesa in fase di indagini preliminari, con un alleggerimento del carico giudiziario. Dopo l'istanza del pm, ci sono 10 giorni per fare opposizione e decide il gip. E' sempre possibile la richiesta di risarcimento danni.
Sì a riforma tassazione tabacchi - Ok anche al decreto attuativo della delega fiscale sulla tassazione dei tabacchi lavorati. Nel decreto, già approvato lo scorso 10 novembre, è stata inserita "una più dettagliata indicazione dei prodotti assimilabili ai tabacchi da inalazione senza combustione", e per questo, spiega il comunicato finale del Cdm, il testo è stato rimandato alle commissioni competenti, che hanno dato parere favorevole, ed è tornato per il via libera definitivo.
Ebola, stato emergenza per attività Croce rossa - E' stato anche dichiarato lo stato di emergenza in conseguenza della grave crisi umanitaria in atto nell'Africa Occidentale a causa della diffusione del virus Ebola: la delibera del Consiglio è finalizzata a consentire la partecipazione della Croce Rossa Italiana alle attività umanitarie.

Giustizia, Santi Consolo nuovo capo Dap - Nominato su proposta del ministro della Giustizia Andrea Orlando, Santi Consolo come nuovo capo del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria (Dap). Santi Consolo è attualmente procuratore generale di Caltanissetta, nominato dal plenum del Csm il 15 gennaio scorso, e di recente ha svolto una parte della requisitoria nel quarto processo per la strage di via D'Amelio del 19 luglio '92.

Prorogato stato emergenza Treviso e Vicenza - "Al fine di consentire il proseguimento delle operazioni legate allo specifico contesto emergenziale disciplinato da nome speciali - si legge nella nota - il Consiglio ha approvato la proroga per un anno dello stato d'emergenza, già dichiarato, che si è determinato nel settore del traffico e della mobilità nel territorio dei Comuni di Treviso e Vicenza".

lunedì 1 dicembre 2014

"Romeo e Giulietta", la più bella storia d'amore sbarca su Canale 5

E' stata presentata a Roma in conferenza stampa "Romeo e Giulietta", miniserie tratta dal capolavoro di William Shakespeare e in onda mercoledì 3 e venerdì 5 dicembre su Canale 5 per la regia di Riccardo Donna. Ad interpretare i protagonisti di una delle più belle e tragiche storie d'amore ci sono Alessandra Mastronardi e Martino Rivas. Elena Sofia Ricci è la balia di Giulietta.


Romeo Montecchi (Martiño Rivas) ha vent’anni, il primogenito e il leader della sua casata. Romeo non sembra avere dubbi su quale sia il suo destino, ma dal momento in cui incrocia lo sguardo di quella ragazza mascherata, sarà sicuro di una cosa: per proteggere questo amore sarà pronto a combattere come non aveva mai fatto prima… Romeo e Giulietta sentono fin dal primo istante quanto l’amore così inaspettato e immenso che li ha toccati diventerà la loro forza, una forza che li renderà diversi, che li costringerà a lasciare per sempre alle loro spalle la violenza e il pregiudizio.

Per custodire il loro legame i due giovani innamorati saranno costretti a fronteggiare situazioni immensamente più grandi di loro: l’odio e le gelosie dei propri fratelli, gli agguati nelle strade della città, il dolore per la perdita di Mercuzio (Ken Duken), il migliore amico di Romeo, e di Tebaldo (Tommaso Ramenghi), cugino che Giulietta amava come un fratello...


fonte

Renzi: "Astensionismo per Jobs act? Falso" Minoranza Pd: "Accelerare le riforme"

Il premier riunisce il Parlamentino dem per fare la conta: "Quella sul lavoro è la riforma più di sinistra che sia mai stata fatta", afferma. Ma la minoranza, pur tra mugugni, non vota contro evitando gesti di rottura.



"Respingo la tesi che l'astensionismo in Emilia Romagna derivi dalla disaffezione per il Jobs act. E' una lettura superficiale e discutibile". Così Matteo Renzi, in direzione Pd, facendo l'analisi del voto delle Regionali e respingendo le accuse della minoranza dem. "I filosofi hanno solo interpretato il mondo, si tratta ora di cambiarlo, diceva Marx", ha aggiunto il premier citando l'intellettuale tedesco. "E ora di cambiare", ha ribadito.
Renzi riunendo il Parlamentino Pd aveva chiesto di esprimere un voto affinché possa capire se la direzione del partito democratico "è convinta che le riforme vadano accelerate o rallentate". "Io chiedo un voto sulla convinzione di proseguire il disegno delle riforme", ha spiegato. "Il Pd deve rivoltare l'Italia come un calzino senza preoccuparsi se possono cambiare i sondaggi. I sondaggi del Pd vanno benissimo, casomai quelli su di me meno, ma io sono qui per cambiare l'Italia non i sondaggi. Io continuerò ad andare in giro per l'Italia senza fermarmi", ha continuato Renzi, che teme che la minoranza del Pd, con i bersaniani guidati da Speranza, non voti.
Dalla minoranza nessun gesto di rottura -  La minoranza ha evitato due gesti di rottura. Aveva minacciato di presentare un ordine del giorno per chiedere un referendum tra la base del Pd sulle politiche del governo, mentre il documento effettivamente presentato da Zoggia chiede una "ampia consultazione della base"; e infatti il documento è stato "assunto" dalla presidenza e approvato senza nemmeno votarlo. Inoltre la minoranza èuscita dalla sala al momento del voto dell'ordine del giorno con cui si approvava la relazione di Renzi e si impegnava il partito a portare avanti le riforme "senza indugio". Non ha quindi votato contro.
Il presidente del Consiglio ha poi ribadito: "Il Jobs act ritengo sia la riforma più di sinistra mai fatta nel mercato del lavoro. Non posso escludere che qualcuno non sia andato a votare per il Jobs act, ma dire che per questo c'è stato il crollo in Emilia-Romagna è un esercizio ambiguo".

Sulla proposta di Silvio Berlusconi di pensare prima al Colle che all'Italicum, ha chiarito: "E' da respingere al mittente, ora dobbiamo tradurre l'Italicum in atto di legge, non perché vogliamo andare a votare".

A M5S, o ad una parte di essi, invece, "non stiamo chiedendo un'alleanza politica, nessuna strana coalizione ma dobbiamo vedere se su alcune cose di buon senso riusciamo a farli discutere", ha proseguito parlando della crisi del grillismo che "per le prossime scadenze può portare i loro elettori con la destra più radicale ma apre anche una questione istituzionale di particolare interesse e rilievo e vorrei che non la buttassimo via".

Renzi parla anche di "una nuova destra che avanza e che gioca la carta dell'immigrazione in modo spregiudicato forse perché nelle periferie possiamo e dobbiamo fare di più". Il Pd "non deve sottovalutare la nuova destra e guardarla negli occhi su terreno da sempre scivoloso per la sinistra, come l'immigrazione, su cui noi abbiamo visione opposta".


fonte

Massimo Giletti, malore in diretta a L'Arena. "Ho avuto un mancamento"

Massimo Giletti ha fatto preoccupare il pubblico dell'Arena con un malore in diretta. Il conduttore, con molta professionalità, ha provato a continuare il suo lavoro nonostante apparisse visibilmente sudato e affaticato. Quando ha capito di non poter continuare, ha lanciato un contributo video.


Tornati in studio ha detto: "Mi sono seduto perché ho avuto un mancamento", ma poi ha continuato a condurre il programma e ad accogliere i suoi ospiti.

fonte

Alessandro Pess choc su Fb: "Non sono diventato papà. A maggio si è fermato tutto"

Non è diventato papà “in segreto” e Alessandro Pess ha voluto chiarire il motivo del suo silenzio dalla sua pagina Facebook.
L’attore ed ex tronista di “Uomini e donne” infatti da un po’ era scomparso dalla scena e si diceva fosse diventato papà grazie alla sua relazione con la compagnia Rossella Zingaretti, ma purtroppo le cose sono andate in maniera diversa: “buongiorno a tutti !!! – ha scritto sul social - È giusto visto articoli che ancora escono a tal proposito , informare visto la scelta di non dichiarare niente su giornali e n'è intervista che non ci sará nessun nascituro o altro, purtroppo nel mese di maggio si è fermato tutto!!! 



Non sto qui ora a dare dettagli o altro troppo privato , ma volevo solo informare di non toccare questo tasto ... Capisco che non sapendo nulla molti hanno continuato a scrivere articoli!! È giusto informarli di ciò.
Inoltre i tatooo il cambiamento fisico fanno parte del genere umano di tutti noi, ognuno di noi fa delle scelte , dei cambiamenti, forse stufo di un sistema finto perbenista,forse esausto dalle continue cazzate che ci raccontano,forse perchè oggi si ha voglia di cambiare ed uscire da alcuni schemi o forse ...... Non cè nessun motivo su alcune cose . Si fanno è basta!!!! A Tutti i maligni i cattivi che devono puntare sempre il dito ....vi do un consiglio ... Art.1 Fatti i cazzi toii!!!!!!” 


fonte

sabato 29 novembre 2014

Belen, Stefano e la lite in strada: "Succede che discutiamo come tutte le coppie"

“Succede come in tutte le coppie, si discute”. Stefano De Martino torna sulle foto che lo vedevano discutere in strada con la moglie Belen. Le immagini hanno dato molto da parlare alla stampa gossip, ma in realtà le cose starebbero in maniera diversa: “II motivo era così futile – ha fatto sapere a “Chi” - che non me lo ricordo. Avendo i fotografi dietro tutto il giorno accade che se ti scambi un bacio vedi già il titolo "passione ritrovata”, se discuti cinque minuti è “crisi”. I fotografi romanzano, fanno i "fotoromanzi"…”.


Le discussioni non sono poi così serie: “A volte pretendiamo dall'altro un ordine e un'organizzazione che non ci appartengono, perché siamo uguali. Essere puntuali è complicato: in casa, per esempio, abbiamo tre bagni ma, inspiegabilmente, ci troviamo sempre nello stesso. A quel punto ci guardiamo e scoppiamo a ridere”  


fonte 

Robert De Niro cocainomane e sesso dipendente, le rivelazioni choc in una biografia

Star indiscussa del cinema internazionale, protagonista di pellicole che hanno fatto la storia Robert De Niro sciocca i fan con alcune rivelazioni inedite.
Dipendente dalla cocaina, sesso dipendente, strani giri di prostituzione e persino una morte sospetta.


Il lato oscuro dell'attore è raccontato da Shawn Levy in una biografia non autorizzata.

 Nel libro si racconta che Robert negli anni Ottanta avesse una vera e propria passione per la cocaina che condivideva con il collega John Belushi e che la notte del 4 marzo 1982, quando venne trovato morto, sembra fosse stato in compagnia proprio di De Niro.
Vengono svelati anche particolari intimi dell'attore, si racconta di un giro di prostituzione del fatto che ami sottomettere le donne e che abbia un debole per le signore di colore.


fonte 

Michelle Hunziker: "Tomaso adora la mia florida pancia... a lui piaccio di più incinta"

"Tomaso adora la mia pancia. Poco dopo la nascita di nostra figlia Sole diceva di averne nostalgia. Più florida gli piaccio moltissimo, ma anche io vivo bene nel corpo che lievita". Michelle Hunziker, al sesto mese, racconta a "Gente" come sta vivendo la sua terza gravidanza e come sia bello avere una famiglia numerosa... che si allargherà ancora.



La pancia perfettamente rotonda, le gambe snelle, il volto e la pelle luminosi e splendendoti. Michelle è bellissima e al settimo cielo, anche se si lamenta di aver preso qualche chiletto di troppo: "Sto prendendo peso più rapidamente, nonostante mangi sano ed equilibrato. Con Sole avevo preso 13 chili, ma 24 ore dopo il parto ne avevo già persi dieci. Questa volta ho anche un po’ di ritenzione idrica, ma è così meraviglioso quello che sta arrivando che non do peso a qualche chiletto in più". E quello che sta arrivando è una bimba, nascerà a marzo, ma sul nome c'è stretto riserbo: "C’è una rosa di preferiti, ma ancora nessuna certezza, per questo ci riserviamo di guardarla in faccia e scegliere".  
La gravidanza procede a meraviglia: "Sto vivendo un momento di beatitudine totale. Non ho nausee, dolori alla schiena né i disturbi tipici della gravidanza. Ma i primi tre mesi sono stati più difficili"... E anche la sua love story con Tomaso, con il quale ha appena festeggiato tre anni insieme, 36 mesi per passare da single a fidanzata-madre-moglie-madre bis. Michelle ha bruciato tutte le tappe e non sembra volersi fermare. In futuro c'è spazio anche per un altro bebè, magari maschietto!

fonte

George Clooney e Amal Alamuddin, atterraggio a Londra in attesa dell'arrivo del bimbo

Una coppia sempre in viaggio quella formata da George Clooney e Amal Alamuddin
 I due, che vivono fra l’Italia e gli Stati Uniti, sono stati fotografati all’arrivo all’aeroporto di Gatwick, a Londra, pronti per un nuovo trasferimento. Recentemente un’indiscrezione ha reso noto che l’attore e l’avvocato sarebbero pronti ad adottare un bambino proveniente da un luogo devastato dai conflitti come la Siria. 


fonte

Loredana Berté, grande ritorno a Milano

A grande richiesta Loredana Berté torna ad infiammare il palco del Teatro Nazionale Barclays lunedì 1 dicembre. Dopo un fortunato tour estivo continua a far registrare il tutto esaurito nei teatri italiani celebrando i suoi "primi quarant'anni" di carriera con due ore e mezzo di rock trasgressivo e graffiante. "Milano è la mia città - racconta Loredana - voglio cantare per tutti quei fan che non sono riusciti a vedere lo spettacolo a febbraio".


Il concerto, a 40 anni esatti dall'uscita del suo primo album, "Streaking" (1974), ripropone i più grandi successi della cantante e cantautrice, da "Non sono una signora" a "Dedicato", da "Sei bellissima” a "Il mare d'inverno" a "E la luna bussò", pietre miliari della storia della musica italiana, gioielli della canzone d'autore, scritti per Loredana da grandi compositori come Ivano Fossati, Bruno Lauzi, Enrico Ruggeri, Maurizio Piccoli, Pino Daniele, Djavan.

Parte integrante della scaletta sarà riservata agli emozionanti omaggi a Mia Martini: Loredana porterà sul palco l'originale piatto d’argento "Premio alla critica Mia Martini" istituito in memoria della sorella, criticando il fatto che a Sanremo non gli venga riconosciuto il giusto valore. Da tempo infatti la Bertè si batte affinché il premio venga materialmente consegnato sul palco dell’Ariston, anziché in sordina nella sala stampa.

Sul palco, a fianco della rockstar per eccellenza, una band di grandi musicisti e l'amica di sempre, special guest della tournée Aida Cooper. Il Bandaberté 1974-2014 tour proseguirà toccando Torino al Teatro Colosseo il 24 gennaio 2015 e Lugano il 13 marzo all'interno del Palazzo dei Congressi di Lugano.

fonte

Il calendario hot delle ragazze di Udine: dodici mesi bollenti

Le bellezze pordenonesi hanno fatto scuola. Questa volta tocca alle ragazze di Udine presentare il loro secondo calendario sabato 29 novembre alle 20.30 alla Birreria WLA di Premariacco. 


I fotografi Piergiorgio Grizzo e Matteo Mastrodonato hanno immortalato le ragazze (tutte tra i 18 e i 39 anni) provenienti da tutta la provincia: il tema di quest'anno è l'integrazione della bellezza femminile nella natura, ovviamente friulana. 

fonte

Lady Gaga e Bennett duettano per H&M

Lady Gaga e Tony Bennett protagonisti della campagna di Natale di H&M.
Atmosfere retrò che ammiccano agli anni Quaranta per il video di It don’t mean a thing, tratto dal loro nuovo album Cheek To Cheek, attualmente ai vertici delle classifiche mondiali.

Affiatati ed eleganti, Bennett e Miss Germanotta ballano e cantano sulle note di quello che è stato uno dei brani più riusciti di Duke Ellington, del 1943.



A far da sfondo, l’atmosfera scintillante, fastosa e piena di charme dei grandi concerti jazz… ma realizzata con i capi low-cost di H&M.
Lo spirito del Natale si percepisce senza essere preponderante, da alcuni dettagli inquadrati qua e là: il cane con le corna da renna, la neve fuori dalla baita di montagna, l’oro e argento negli abiti.
Poi c’è il pacchetto regalo che passa di mano in mano ed è il filo conduttore di tutta la scena: dentro il pacchetto si svolge la festa e il video finisce con la confezione richiusa.

 Per una volta, Lady Gaga non veste i panni dell’eccessiva star internazionale ma appare una misurata – e dotata – cantante swing. Capellona ma raffinata, nel look e nei modi.
E se il vestito verde le è stato fatto apposta per l’esibizione, la maximaglia usata per gli scatti della campagna è in vendita sul sito ad un prezzo accessibile a tutti: 19,90 euro.
Per tutti, un Buon Natale da H&M!


fonte

Belen Rodriguez e la crisi professionale: "Poco in televisione, impegnata sul set"

Nel bene e nel male Belen Rodriguez è spesso protagonista della cronaca gossip.
Tanta l’abitudine a vederla scorrazzare per i programmi tv che ultimamente ha fatto un po’ scalpore il suo utilizzo part-time a “Tu si que vales”, cominciando a far nascere voci sulla sua presunta crisi professionale.





Niente di vero, dato che la showgirl argentina è impegnata sul set per il grande schermo: “Molti danno Belen Rodriguez in crisi professionale – scriva “Dagospia” - ma non c'è niente di vero: la sua (parziale) assenza dai media è dovuta al fatto che la showgirl argentina è stata impegnata nelle riprese del film "Non c'è due senza te", storia di una coppia gay. Nel cast Fabio Troiano, Dino Abbrescia e Tosca D'Aquino. A produrre Massimiliano Leone, ex pilota di aerei. Un film ad alta quota”.


fonte 

Carolina Kostner, 'stangata' per Schwazer. La Procura antidoping: "4 anni di squalifica"

È questa la richiesta durissima della procura Antidoping del Coni, guidata da Tammaro Maiello, che ha appena deferito al Tribunale nazionale la pattinatrice azzurra coinvolta nella vicenda del suo ex fidanzato Alex Schwazer.
LA STORIA DI CAROLINA Ori, cadute, fughe e ritorni. E in mezzo, per Carolina Kostner, un dolore che ha ferito l'anima più che il corpo e ora rischia di pesare anche sulla carriera sportiva: la storia d'amore poi finita con il marciatore Alex Schwazer, risultato positivo alla vigilia delle Olimpiadi di Londra. Ora per la pattinatrice altoatesina, bronzo olimpico a Sochi e tante medaglie nel palmares, arriva il deferimento nell'ambito dell'inchiesta sul suo ex fidanzato, con una richiesta di quattro anni e tre mesi di squalifica da parte della Procura antidoping del Coni.

L'AMORE L'accusa è aver favorito il suo fidanzato Alex Schwazer nella violazione delle norme antidoping, e l'omessa denuncia. Ventotto anni il prossimo febbraio, la Kostner pattina da quando di anni ne aveva quattro: allenamenti e studio tra la sua Ortisei e Oberstdorf, sudore, musica, ghiaccio e medaglie. Cinque volte campionessa europea, è nel 2012, ai mondiali di Nizza, che mette a segno il suo capolavoro sportivo: oro, un'azzurra davanti a tutto il resto del mondo che pattina. Nel 2007 aveva già vinto un argento nella rassegna iridata, bissando il secondo posto anche nel 2013. Una vita sul ghiaccio senza mezze misure però: poco più che ragazzina è stata scelta dal Coni a rappresentare l'Italia ai Giochi di Torino, lei portabandiera azzurra ancor prima di essersi consacrata campionessa. E l'Olimpiade che la tenne a battesimo inaugurò il tabù a cinque cerchi sfatato solo ora: nel 2006 i suoi primi Giochi finirono senza gloria, esibizione sporcata nel corto da una caduta su una combinazione di tripli, e nono posto finale. Inquieta e a caccia della strada maestra, Carolina decide un cambio importante: la vita tra l'Alto Adige e la Germania va stretta alla Kostner che lascia il suo allenatore, Michael Huth dopo otto anni di sodalizio. Vola oltre oceano, inseguendo il sogno americano e quel salto di qualità che almeno a Los Angeles resterà disatteso. Lavorare alla corte di Frank Carroll e Christa Fassi non ha prodotto infatti gli effetti sperati. Carolina non solo non spicca il volo, ma fallisce l'appuntamento più importante, quello con le sue seconde Olimpiadi, che dovevano essere del riscatto e si trasformano in incubo, lontana dal podio.

 
 IL BARATRO Un disastro che la porta via da Vancouver con il 16/o posto e le accuse dei vertici dello sport italiano. Ed ecco allora un nuovo cambio, o meglio ritorno: nel luglio 2010 torna a Oberstdorf per riprendere ad allenarsi con Huth. In mezzo poi la vita, che non è solo palestra e allenamenti: la storia d'amore con Alex Schwazer, marciatore, olimpionico a Pechino: è il suo oro che presto si trasforma in ferro. Una coppia perfetta, giovani, belli, sportivi, ma dopo tre anni e mezzo di 'sognò il brusco risveglio: nel 2012 il baratro si apre sotto i piedi di lui e rischia di inghiottire anche lei. Alex si è dopato: alla vigilia dei Giochi di Londra la notizia della positività all'epo del marciatore azzurro - squalificato per tre anni - è un colpo duro per lo sport italiano, una ferita mortale per la campionessa dei pattini. Che ora è sul banco degli imputati, in prima persona. 

fonte