martedì 16 febbraio 2016

Modella a processo: “Ha torturato una ragazza per delle foto sul web”

Con la complicità della sorella, anche lei modella, ha rapito e torturato per ore una rivale, rea di aver pubblicato alcune foto ‘scomode’ su un falso account Twitter.
 In Colombia sta per iniziare il processo alla 21enne Yeimi Rey, che con la sorella Claudia si è resa protagonista di una terribile vicenda. 


Un’altra modella, Carolina Muñoz, aveva infatti postato, su un falso account Twitter creato ad hoc, le foto delle due sorelle prima di alcuni ‘ritocchini’. Questo è bastato per scatenare la furia delle sorelle Rey, che il 31 gennaio dello scorso anno avrebbero rapito la donna per poi torturarla. La testimonianza di Carolina, riportata da Metro.co.uk, è stata decisiva per l’ordine di cattura: «Mi hanno rapito e caricato su un’auto, sono stata picchiata, morsa e presa a calci. Mi hanno anche tagliato i capelli e ho ricevuto scosse elettriche. Mi hanno detto che potevano uccidermi senza andare in carcere perché conoscono persone molto potenti, e che se lo avessi rifatto mi avrebbero sfregiato con l’acido».  Dopo il rapimento e l’aggressione, le sorelle hanno abbandonato in un prato la ragazza ancora tramortita e si sono date alla fuga, causando anche un incidente automobilistico senza che la polizia le arrestasse. Dopo la denuncia e le conseguenti indagini, l’ordine di cattura è scattato e Yeimi è stata arrestata all’aeroporto di Bogotà, la sua città natale. La sorella Claudia è invece ancora in libertà.